Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

La fosfatidilcolina è una molecola estratta dalla soia. E' uno dei principali costituenti delle membrane cellulari, di cui regola fluidità, permeabilità ed integrità fisiologica. Questa molecola è una sostanza totalmente naturale ed è priva di effetti collaterali (salvo sensibilità od allergia alla soia, o ad altri componenti con i quali la fosfatidilcolina si trova miscelata).

L’intralipoterapia mediante inoculo di fosfatidilcolina risale al 1995, quando la Dottoressa Patricia Guedes Rittes ne propose l’utilizzo per il trattamento degli xantelasmi, ossia piccole escrescenze grasse che si localizzano prettamente a livello delle guance e delle palpebre; da allora ne descrisse poi l’uso per le borse sottopalpebrali ed infine per le adiposità localizzate.

Al momento risulta ancora una delle tecniche più sicure ed utilizzate in tutto il mondo per il trattamento delle adiposità localizzate, poiché presenta la quasi totale assenza di effetti collaterali maggiori, con scarsi disagi per il paziente e ottimi risultati a breve e lungo termine.

Il meccanismo d’azione della molecola non è del tutto noto tuttora, ma si pensa agisca “sciogliendo” le particelle di grasso negli adipociti, le cellule che formano il tessuto grasso, maggiormente distribuito sull’addome e sulle cosce.

Le molecole di grasso così liberate dalle cellule sarebbero successivamente trasportate nel sangue da lipoproteine di trasporto e così poi eliminate dal torrente circolatorio. Essendo la fosfatidilicolina un costituente fisiologico delle membrane cellulari, è pertanto difficile immaginare un ruolo dannoso nell’organismo umano, ecco il perché è tuttora uno dei procedimenti lipolitici maggiormente sfruttati in chirurgia e medicina estetica.

L’efficacia del trattamento si basa in primis sulla selezione adeguata dei pazienti da trattare e le aree da trattare.

Gli inestetismi "elettivi" per questo tipo di tecnica non invasiva sono le adiposità localizzate, specialmente sull'addome, l'interno coscia, la coulotte de cheval ed i fianchi, nonché mento e incavo delle braccia.

Il farmaco può essere iniettato puro oppure diluito 1:1 con soluzione fisiologica oppure soluzione glucosata, riducendone così gli effetti dolorosi locali.

Previo disegno sulla cute con penna dermografica, si limita l’area da trattare, segnando sulla cute stessa i futuri punti di ingresso dell’ago, a circa 1,5-2 cm di distanza, se si utilizza la soluzione 1:1 oppure 3-4 cm se si usa la fosfatidilcolina pura; solitamente vengono preparata alcune siringhe di preparato e si utilizzano aghi sottili e piccoli di massimo 13 mm di lunghezza.

La seduta dura circa 35-40 minuti ed è poco dolorosa; al termine del trattamento la parte appare arrossata e pruriginosa, per rilascio di sostanze “infiammatorie”, ma questi sintomi scompaiono nell’arco di qualche ora, raramente possono durare più a lungo. Nei giorni successivi la parte trattata può essere indolenzita e “gonfia”.

Il ciclo di trattamenti prevede solitamente una seduta mensile, per 3 volte ripetute, se la zona da trattare è molto estesa, oppure tempi più lunghi, fra una seduta e l’altra, se la zona da trattare è più “magra”.

A distanza di circa 6 mesi si ripete abitualmente una seduta per stabilizzare i risultati.

Recentemente è stata anche introdotta la tecnica con l’uso di ago lungo, canule simili a quelle utilizzata per la liposuzione.

La procedura è la medesima, si esegue in ambulatorio, senza la necessità di anestesia, è poco dolorosa e permette di trattare aree più estese, quali addome, cosce, ginocchia, braccia, con distribuzione maggiormente omogenea del farmaco. Si usa un unico foro di ingresso e l’ago viene e spinto fino in fondo, poi con tecnica retrograda, si rilascia lentamente il farmaco nel tessuto; la proceduta viene ripetuta ventaglio per tutta la zona da trattare.

Dr.ssa Stefanie Strauss

La Dr.ssa Stefanie Strauss, si occupa di Medicina Estetica con estrema professionalitá, grande esperienza, serietá e rigore, ottenendo successi e ottimi risultati. Riceve su appuntamento per consulenze negli studi di Torino e Pinerolo.

Contatti

P. Iva 09224810011
Ordine dei Medici di Torino n. 20577
 
Studio: Piazza Solferino, 9, 10121 Torino
Telefono: +39.347.7826556 
E-Mail: info@straussmedicinaestetica.it
Web: http://www.straussmedicinaestetica.it

Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per assicurarti la migliore esperienza nel sito. Per saperne di più ed eventualmente disabilitarli consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.